ROMA - Torna un giorno speciale: non esiste perché lo ha istituito una legge (in Italia, dal 2000), ma perché deve restare scolpito nella memoria di ognuno. Il 27 gennaio è la data in cui le truppe sovietiche, 68 anni fa, hanno liberato il lager di Auschwitz, il più famoso;ma è il giorno in cui ci si deve inchinare al ricordo di chi non c'è più, e dedicare almeno un momento all'esercizio della memoria. Non è difficile: chi vuole, può ormai consultare in Internet l'elenco dei circa 7.200 ebrei italiani deportati (www.nomidellashoah.it): è la conclusione di un'indagine iniziata dal Cdec…

Ultimi articoli

Ultimi articoli

Richiedi un Preventivo gratuito

I campi contrassegnati con * sono obbligatori




Seguici sui nostri social network

Close