Fotostoria del basket reatino

Digitando su Internet l'indirizzo www.basketrieti.com si spalanca un mondo fatto di 70 anni di passione. E' la nuovissima piattaforma web, sviluppata dalla NDesign Web Agency, che prende il nome di "Fotostoria del basket reatino", nata con la voglia di rafforzare la cultura storica del basket che è da sempre a Rieti un fenomeno sportivo e sociale. Foto a colori e in bianco e nero, filmati di repertorio provenienti dalla cineteca Rai, aneddoti e curiosità hanno il compito di non lasciar sbiadire il tempo che fu.

Ecco allora le diverse sezioni, dalle partite storiche ai personaggi, dai giocatori allo spazio tutto per Willie Sojourner e per il palasport che oggi porta il suo nome. L'iniziativa, probabilmente unica nel suo genere, è realizzata in collaborazione con la Biblioteca Paroniana di Rieti diretta da Gabriella Gianni. La memoria storica del portale è affidata al giornalista Luigi Ricci, enciclopedia vivente di tutto ciò che la palla a spicchi ha rappresentato a Rieti, mentre gran parte delle foto sono di Carlo Ciccaglioni, dirigente del Comune di Rieti e appassionato di basket, tra i promotori dell'idea. Grazie alla collaborazione con la Biblioteca si è sviluppato poi il progetto "Leggere: uno sport per tutti" rivolto agli alunni della scuola primaria e secondaria, di primo e di secondo grado.

In programma laboratori di lettura e drammatizzazione, visione e commenti di immagini del basket reatino, intendendo lo sport e la lettura come fenomeni interattivi sullo spirito della massima "mens sana in corpore sano". Interessante il laboratorio offerto ai piccoli alunni della primaria che si confronteranno con la storia, a confine tra realtà e fantasia, dei felici anni reatini del piccolo Kobe Bryant, oggi star Nba. Nei locali della Biblioteca, in via San Pietro Martire, sarà inaugurata domani alle 17 anche una mostra che in diversi pannelli ripercorre 70 anni di storia del basket reatino. Allestite poi delle vetrine a tema che contengono preziosi cimeli come abbonamenti d'epoca, la maglia indossata da Willie Sojourner o le vecchie calzature di Roberto Brunamonti. La biblioteca resta aperta dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12 e dalle 14.30 alle 19.30 il sabato dalle 8.30 alle 13.30.

Fonte: www.ilmessaggero.it

Ultimi articoli

Ultimi articoli

Richiedi un Preventivo gratuito

I campi contrassegnati con * sono obbligatori




Seguici sui nostri social network

Close