NDesign, l'emozione oltre il prodotto

RIETI - (p.c.) Massimo Angelelli, Saverio Ianora, Mario Febroni e Sang Yeop, per gli amici "Kim". Sono i soci amministratori della NDesign Web Agency una giovane azienda reatina composta da anime territorialmente diverse che spaziano dal centro al sud Italia fino al lontano estremo oriente, che sta conquistando il merca­to locale della progettazione dei siti internet iniziandolo a concetti che vanno dall'emotional marketing - che propone "vetrine del desiderio" che commercializzano oltre al prodotto concetti, emozioni e stili di vita - all'arte applicata e design, alle logiche di Virtual Community, che puntano ad implementare strumenti autonomi di promozione nell'ambito dei commercio elettronico. Tutto questo, unito a disegno industriale e modellizzazioni tridimensionali. Tutto questo, e giova sottolinearlo in un luogo dove troppo spesso l'iniziativa privata viene considerata un ripiego sull'ormai quasi sparito "posto fisso", realizzato in 48 mesi da ragazzi la cui età oggi non supera i 31 anni armati solo della propria creatività.

Già perché, come sottolineato da uno dei soci, Massimo Angelelli, "Gli investimenti abbiamo dovuto sostenerli da soli visto che non siamo riusciti a farci finanziare attraverso la legge sul prestito d'onore. Abbiamo iniziato con qualche migliaio di euro necessario per acquistare il primo computer dotato di stampante e scanner". Oggi la NDesign vanta un centinaio di clienti tra cui il Consiglio Nazionale delle Ricerche, amministrazioni comunali del Reatino ed aziende, l'attore Leo Gullotta, incontrato per caso al Teatro Vespasiano qualche tempo fa.

Clienti conquistati con quelle caratteristiche che hanno portato alla NDesign molti riconoscimenti tra cui l'Italian Web Awards 2003 per il sito www.leogullotta.it, nomination al Bardi Web Awards 2003 e 2004, il NewWebPick.com Qualification 2004 per la categoria "Companies". Il mix vincente vede Massimo Angelelli, laureato in economia aziendale, occuparsi di strategie di sviluppo aziendale, Saverio Ianora, immerso nelle attività di programmazione informatica e la costruzione di reti aziendali, Mario Febroni, concentrato sul design, ed il coreano Kim, laureato all'Istituto d'Arte Applicata e trasferitosi da Torino a Rieti proprio per lanciare la NDesign ed occuparsi dell'espansione commerciale in Corea. "Ma non ci anima la ricerca del profitto - precisa Angelelli - bensì il desiderio di stare bene. Insomma, una concezione etica dello sviluppo".

Fonte: Corriere di Rieti

Ultimi articoli

Ultimi articoli

Richiedi un Preventivo gratuito

I campi contrassegnati con * sono obbligatori




Seguici sui nostri social network

Close